Festa a Vico: qualità, territorialità e beneficenza | LaBrigata.Net

Festa a Vico: qualità, territorialità e beneficenza

Vedi Tutti

Festa a Vico. Probabilmente molti organizzatori di eventi dovrebbero prendere spunto dall’idea dello chef patron Gennaro Esposito che, grazie al lavoro di anni, ha reso la cittadina campana sede di una delle più prestigiose kermesse del settore enogastronomico.

Un’intera cittadina coinvolta nei propri vicoli, piazze e strade. Un fiume di gente pronto a curiosare tra le preparazioni realizzate da chef provenienti da tutta Italia. Il funzionamento è semplice e convincente: 20€ il costo del ticket di entrata – totalmente devoluto in beneficenza ed acquistabile direttamente ad uno dei numerosi stand delle associazioni di volontari e di ricerca coinvolte – che dà diritto a 5 consumazioni, più acqua ed immancabile caffè. Oppure la partecipazione agli eventi più esclusivi, lontani dalle piazze, realizzando bonifici direttamente alle ONLUS partner.

Oltre ai momenti più importanti, cioè la sera di gala “Notte delle Stelle” con il coinvolgimento di numerosissime stelle Michelin, Dessert Storm e il pranzo delle “Promesse”, ci ha colpito molto la qualità delle proposte e la serenità che si è respirata la sera di domenica 4 giugno, durante l’appuntamento chiamato “Repubblica del Cibo”. Banchi di preparazione e cottura sparsi per tutta la cittadina, odori di sapienti cotture, colori di materie prime di primissima qualità.

Centrale è stata sicuramente la zona “pizzeria” in cui hanno spiccato la pizza di Franco Pepe, impasto davvero incredibile, e la pizza fritta al nero di seppia di Gianfranco Iervolino, persona squisita e professionista di altissimo livello.

Tra gli chef moltissime preparazioni “crude”, atte ad esaltare la qualità delle materie prime e a facilitare, spesso, la linea di preparazione dei piatti. Tra i piatti segnaliamo la rivisitazione della frisella da parte dei ragazzi capitanati da Antonio Apa e Dario De Gaetano di La Fescina Nuova Hostaria Flegrea di Quarto. Un mix di sapori davvero incredibile.

Tanti i romani che hanno partecipato con entusiasmo alla manifestazione: tra i vari piatti hanno spiccato il maccarello con riso cacio e pepe, fegatini e amarene di Marco Claroni dell’Osteria dell’Orologio – supportato dall’amico chef Davide Del Duca di Osteria Fernanda – e lo squisito gambero rosso che sembra un saltimbocca di Giovanni Cappelli e Gianluca Ricci de Le Tamerici – interessante l’abbinamento tra i frutti rossi disidratati, il guanciale croccante e il gelato alla salvia.

Un vero fiume di gente nelle vie del paese: l’obiettivo è stato raggiunto sia in termini economici – ben 90.000€ totali in beneficenza solo il primo giorno, che nell’obiettivo altrettanto nobile di far tornare la popolazione a vivere le piazze italiane grazie all’alta cucina. La ristoranzione a portata di tutti, come ci insegna il patron Gennaro Esposito, è un modo di educare la gente alla corretta alimentazione e probabilmente l’unico modo di far conoscere materie di qualità alla moltitudine di turisti, curiosi ed avventori locali che hanno animato, con gioia e sorrisi, tutti e tre i giorni della manifestazione.

Lunga vita a Vico. Noi “stiamo con Gennarino”, così come recitavano numerose magliette indossate da tanti giovani appassionati gourmet.

Lascia un commento

ULTIMI VIDEO

9 Aprile 2018

Il Convivio Troiani si rinnova e apre le porte al pubblico con un nuovo look e due linee di cucina

IL CONVIVIO TROIANI. UN NUOVO CONCEPT, ANZI QUATTRO. Il Convivio si rinnova. Il ristorante dei fratelli Troiani cambia pelle con un concept tutto nuovo, ispirato alla […]
21 Settembre 2017

De Manincor: ecocompatibilità al servizio della cottura perfetta

«De Manincor fabbrica cucine da cinque generazioni». Questa la frase di apertura del sito internet di uno dei produttori di strumenti professionali per cucine di maggior […]
14 Settembre 2017

Davide Del Duca: tra talento e cura dei giovani

Davide Del Duca è uno di quelli che parla chiaro, senza troppi, inutili, giri di parole. Uno chef dal pensiero autonomo, convincente e lucido. Non segue […]

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato e seguire LABrigata inserisci qui sotto la tua mail
X